Strofe rap 12

dipingo di verde questa stanza
nonostante mi servirebbe
di te
non ne ho mai abbastanza
seguo il gregge con la coda dell’occhio
in lontananza
una pecora nera fugge
abbatte la circostanza
dopo le ultime volte
il mio cuore sta un po’ in fattanza
se ne sbatte del dolore
cerca la calma

intorno c’ho l’aurea di chi s’illude
ma se ne accorge
per questo resto rude
l’emozione si nasconde
sotto le orme di uno sconfitto
sulle sponde del mio cuore c’è un alambicco
distilla gli affetti maniacalmente
finché brillano
se visti dalla sorgente
colmo il niente
colgo l’attimo fuggente
nella mia setta nessuno mente
nel buio accendo la mente
con qualche termine
son fatto così
mi salva l’arte
pure quella di un film

Leave a Reply