Il teatro dei rozzi

Come al solito, scegliere è l’attività mentale che meno mi si addice. Sono spaventato dalle conseguenze delle mie scelte e l’indecisione mi perseguita come il grigiore rincorreva Sartre. È una sorta di condanna ergastolana, quella della libertà di scelta. Mi rendo conto che accostare una forma di libertà ad una condizione di prigionia sia una supposizione piuttosto azzardata ma non …