Tutto (?) ciò che non ti ho detto

I lettori di questo stupido blog si contano sulle dita delle due mani. E tra questi, forse, ci sei anche tu, almeno è quello che dici. In ogni caso poco importa, ho deciso che userò questo sito per scrivere a te, perché non ho né la forza né la strafottenza di farlo direttamente.   Ciao Chicca. Volevo dirti che mi …

Love?

La poetica di un messaggio

Una recente conoscenza palesa la sua chiara ed evidente volontà di ritornare a scrivere le lettere. Parla di questo ‘scambio cartaceo’ di opinioni e sentimenti con grande fascino. È un’attrazione che comprendo, un’erotizzazione della scrittura particolarmente curiosa. Ho pensato spesso (e tutt’ora mi accade) alla possibilità di parlare a voi, a te, a loro attraverso una lettera. Ne ho scritte …

Melassa

Guardo me stesso che collassa Dentro la stanza Preparo la melassa Per la mia pianta Una chitarra sullo sfondo Che m’a compagna Narra storie dallo sfondo Blu che ristagna   Cerco continuamente un motivo per stare bene Perciò ciclicamente nessuno resta per sempre Il treno viene va, va e viene Lo aspetto con le cuffie Come il fresco di settembre …

Un pomeriggio dei peggiori

Ammazzo il tempo guardando fuori. Per un attimo, che dura spaventosamente troppo, mi sembra di essere un fantasma. La mia espressione è nulla, i muscoli della faccia completamente distesi (e non capita spesso, neanche la notte). Il dentista mi ha detto che, a vedere dalle terribili condizioni nella quali riversano i miei premolari, passo le notti a digrignare i denti, …

Il teatro dei rozzi

Come al solito, scegliere è l’attività mentale che meno mi si addice. Sono spaventato dalle conseguenze delle mie scelte e l’indecisione mi perseguita come il grigiore rincorreva Sartre. È una sorta di condanna ergastolana, quella della libertà di scelta. Mi rendo conto che accostare una forma di libertà ad una condizione di prigionia sia una supposizione piuttosto azzardata ma non …

Bro

Sei come tutti, fa male

Manca, in te, quello che manca in tutti. Mi ero illuso che potessi essere divers* e invece ti accasci lì, nella superficialità, dove tutti si assopiscono per sfuggire alla verità. Cosa me ne faccio io di chi non ha nulla da analizzare? Avrei tanto bisogno del sostegno intellettuale di una mente critica, vorrei amare qualcuno che sappia osservare sé stesso …

Strofe rap 13

vorrei restarne fuori ma non posso mi perdo nel gregge che sbuffa mettiti pure l’oro addosso io preferisco pomparlo in cuffia

Strofe rap 12

dipingo di verde questa stanza nonostante mi servirebbe di te non ne ho mai abbastanza seguo il gregge con la coda dell’occhio in lontananza una pecora nera fugge abbatte la circostanza dopo le ultime volte il mio cuore sta un po’ in fattanza se ne sbatte del dolore cerca la calma intorno c’ho l’aurea di chi s’illude ma se ne …

Strofe rap 11

apro gli occhi ancora in mezzo alla nebbia con la birra nello stomaco navigo nella melma un piede nel baratro mi alzo di fretta sulla sponda del letto preparo la cannetta Buongiorno mando ancora a fanculo il mondo vorrei viaggiare nel tempo non basterebbe un secondo riniziare con te con tutto ciò che mi sta intorno prendo un litro di …

Strfe rap 10

in prima superiore ero lo scacciafiga raccontavo poche storie e non ascoltavo Briga giocavo a pallone ma pure lì c’ avevo sfiga sbagliavo anche il rigore si quello della mia vita non credevo nel signore non c’avevo un’ amica volevo fare l’autore nella mia testa Guernica nel trentasette giravo in tuta e felpone con le cuffiette odiavo la seduzione schifavo …